Pagine

domenica 4 dicembre 2011

The Mirror...

...Vi è mai capitato di osservare i vostri occhi nello specchio e scorgevi qualcosa di inquietante?
Stanotte ho avuto questa sensazione...
...ero alll’interno di un abitazione molto fatiscente e con me c’erano due mie cugine ma avevano qualcosa di strano, mi fecero entrare in una stanza dove era posizionato un letto e di fronte al letto c’era un armadio con degli specchi, mi lasciarono per qualche minuto da sola per entrare subito dopo con due bambini un pò cicciotti...erano impauriti e indossavano dei vestiti molto vecchi, tipo quelli che facevano indossare negli anni 30 - stile per la prima comunione o ahimè quando morivano -
li misero di fronte a questo specchio e uno di loro iniziò a dire che nello specchio vedeva riflesso un’altro bambino con gli stessi indumenti ma non lui. La stessa cosa era per la bambina.
Guardai nello specchio e i due bambini riflessi iniziarono a ghignarmi e nello stesso tempo quei gli altri due iniziarono a sentirsi soffocare da quei vestiti.
cercai di liberarli ma li vidi scomparire e di colpo mi ritrovai sul letto... accanto a me c’era il mio compagno... iniziai a guardarmi nello specchio e quello che vidi non era esattamente la mia immagine riflessa...cioè ero io ma era completamente nuda e non so cosa mi stesse spuntando dalle spalle... dietro di me c’era uno scenario bruttissimo, non era la stanza ma era una specie di caverna avvolta dalle fiamme … non riuscivo a respirare stavo soffocando e cercando di gridare ...forse è stata proprio la mia apnea notturna a farmi sono svegliata... 
Sek
video del giorno "Korn- Falling Away"

lunedì 31 ottobre 2011

The eyeless...

...vi è mai capitato di fare un sogno a puntate?...beh a me è capitato anche questo... giorni scorsi ho sognato di ritrovarmi in una specie di grotta in cui c’era un altare. Mentre cercavo di capire come avessi fatto a finire li dentro, nelle mani mi ritrovo una specie di oggetto ovale e d’avanti ai miei occhi proprio di fronte all’altare mi si aprì una voragine. Era al quanto strana ma non perchè non riuscissi a vederne la fine ma perchè nell’aprirsi si formarono degli scalini; fifona come sono, non ebbi il coraggio di avventurami in quel cunicolo ma feci un gesto forse inspiegabile...dentro di me sapevo che quell’oggetto ovale aveva un qualcosa di angoscioso e senza pensarci lo buttai per le scale e dopo pochi secondi sentii la terra sotto ai miei piedi muoversi, la voragine che si era aperte si richiuse e quando tutto era coperto vidi che la terra sollevarsi come se qualcuno o qualcosa la stesse spingendo con forza- vidi una mano strana... deforme che si faceva strada fino ad aprire un piccolo spiraglio, ultima cosa che vidi prima di svegliarmi fu due occhi scuri che mi fissavano e...
a quanto pare il sogno di stanotte è partito da qui... perchè quegli occhi che mi fissavano non si possono dimenticare, ma stavolta nella grotta accanto a me c’era una persona  che mi prese per mano e mi portò fuori chiudendo dietro di se il cancello... fuori era buio ma e dietro di  noi c’era quell’essere e nel fissarlo mi accorsi che non aveva occhi,  non ci seguì ma trascino dentro quella grotta una ragazza e richiuse il cancello. Mi riavvicinai e mi sedetti dando le spalle al cancello e lo sentivo dietro le mie spalle, era nuovamente lì ... mi passo tra le sbarre un cucciolo di cane- era impaurito e grondava di sangue, tremava e mentre cercavo qualcosa per pulirlo da quel cancello fu scaraventata fuori quella ragazza che aveva preso con se e anche lei era rimasta senza occhi- vidi che le prime luci del sole le colpirono il corpo..beh lei prese fuoco … e mentre ero lì a guardare il corpo bruciare mi sono svegliata... era ancora buio nella stanza e mi sono sentita bloccare le gambe e poi  come al solito il nulla... quando mi sono alzata stamattina barcollavo mi girava la testa come quando prendi una sbronza pesante e non riesci a stare in piedi... 
Sek

Il video di oggi è "il lamento di Jack" da "The Nightmare Before Christmas"


lunedì 23 maggio 2011

Noi siamo gemelli notte...

... perchè tu riveli lo spazio e io rivelo la mia anima."
Ma quando l’anima è pervasa da un malessere che non sa spiegare ecco che i sogni diventano al quanto bizzarri...
passeggiavo con persone che per quanto io mi sforzi non riesco a focalizzare i loro volti, ricordo solo il volto di una persona che molto tempo fa reputavo una mia amica...
Ricordo che le strade erano buie e c’erano solo poche luci fioche, non avevo paura ma dentro di me stava crescendo un forte senso di inquiedudine... 
dalla terra vidi sbucare strani essere viscidi con tanti tentacoli... e iniziarono ad attacare le persone e la cosa più brutta è che iniettavano dai loro tentacoli delle larve e queste iniziavano a nutrirsi dei corpi fino a farli esplodere e da davano vita a nuovi mostriciattoli. 
Io, con il gruppo di ragazzi abbiamo iniziato a correre per non farci prendere, e finimmo per entrare in una casa pensando di essere al sicuro... ma non so perchè ero attratta da un armadio che alla fine aprì e all’interno c’erano migliaia di questi esseri con tentacoli che si fiondarono su quelle persone che erano con me.
 Una larva riuscì a prendermi un dito e non so come feci ma riuscì a togliermelo e con l’unica persona che era riuscita a salvarsi uscimmo da quella casa. Fuori il paesaggio era cambiato, non c’erano strade ma corsi d’acqua e quel ragazzo mi disse che avrebbe risolto lui la situazione e si buttò in acqua e di colpo sfrecciò davanti ai miei occhi un grosso essere con la testa pieni di tentacoli e più si avvicinava a quel ragazzo più si faceva grande … mi sono messa ad urlare al ragazzo di tornarsene indietro e poi... e poi è arrivato il mio compagno  e mi ha svegliato...




Video del giorno  Proud Mary

domenica 15 maggio 2011

Io...

...Io sono quel bambino con la faccia rotonda e sporca che in ogni angolo ti infastidisce con il suo: “mi dai una monetina?”.
Io sono quel bambino con la faccia sporca, certamente non voluto, che da lontano contempla gli autobus in cui altri bambini ridono forte e fanno salti molto grandi.
Io sono quel bambino antipatico, certamente non voluto, con la faccia rotonda e sporca che sotto gli enormi lampioni o sotto le puttane anch’esse illuminate o davanti alle fanciulle che sembrano lievitare proietta l’insulto della sua faccia tonda e sporca.
Io sono quel bambino di sempre arrabbiato e solo che ti lancia l’insulto di quell’arrabbiato bambino di sempre e ti avverte: se ipocritamente mi accarezzi sulla testa io coglierò l’occasione per rubarti il portafoglio.
Io sono quel bambino di sempre davanti al panorama di terrore imminenete, lebbra imminente, pulci imminenti, di offese e di crimine imminente. Io sono quel bambino disgustoso che improvvisa un letto con un vecchio scatolone,
e aspetta certo che verrai con me.
- Reinaldo Arenas -

domenica 3 aprile 2011

Worms?

Come spesso avrete letto il più delle volte quando mi addormento e inizio a sognare mi ritrovo a passeggiare per le vie del mio paese...
Passeggiavo in direzione di un posto a me caro, un posto dove andavo quando avevo bisogno di restare da sola con i miei pensieri, ma in questo caso non ero da sola, con me c'era il mio compagno e al mio fianco sentivo una presenza che mi opprimeva e mi metteva a disagio.
Come se non bastasse notai il cielo farsi scuro e iniziai a vedere una navicella che appariva e scompariva  e con mio stupore quando dicevo al mio compagno di guardare il cielo per vedere le cose che vedevo io, lui diceva di non vedere assolutamente nulla. 
Quando poi tutto si fece più nitido e ben visibile apparve una navicella gigantesca oscurando del tutto la zona in cui eravamo e venne giù un piccolo contenitore ed è lì che il mio compagno mi disse queste parole:"Sono venuti per te, loro sono qui per te, avresti dovuto immaginarlo no!" e quando questo si poggiò al suolo vidi che era un contenitore circolare con tanti pulsanti e all'interno conteneva delle, credo, larve che erano ben separate in fogli distinti. Inizialmente  questa cosa mi fece tremare e l'unica cosa che volevo era andar via ma poi cambiai idea e avvicinatami al contenitore sapevo esattamentente quello che dovevo fare, iniziai a togliere dal contenitore queste "larve" e iniziai a
posizionarle in fila ed è stato come se la paura mi avesse abbandonato e poi ... poi  è suonata la sveglia al risveglio sono rimasta un pò perplessa eppure ci dovrei essere abituata...



 Video del giorno  Mad World - Gary Jules 


Return...

Ecco qui dopo una lunga pausa...
Gl'incubi a quanto pare inzio a non viverli sono di notte... è stato un periodo decisamente no
Da poco ho perso una persona cara, mia nonna e come se questo non bastasse si è aggiunta un'altra notizia che mi ha turbato profondamente l'animo... ma non voglio parlarne...ogni volta che ci penso per me è una tortura...
Vorrei solo vivere qualche istante in modo sereno ma forse in questo momento non mi è concesso e non mi resta che stringere i denti e pensare che domani andrà meglio...

domenica 6 marzo 2011

...Wish You Were Here ...

Questaa notte è stata al quanto agitata... prima con sogni che mi han riportato come sempre nella mia terra che mi manca moltissimo e poi come puntualmente accade dopo un pò il sogno si distorce e diventa un qualcosa di veramente strano...
ho sognato qualcuno accanto a me che mi parlava ma non riuscivo a comprendere quello che diceva...e ad un tratto il cielo che da prima era sereno è diventato buio e dicevo a questa persona che vedevo delle strane luci in cielo e un astronave...(mi è capitato anche un'altra volta di sognare un astronave in cui riuscivo solo io a vederla... raccontero anche questo ma ora continuo ...)
non ricevevo risposta anzi sembrava al quanto contrariato, io continuavo a dirgli di guardare in cielo perchè io la vedevo...ad un tratto mentre gli parlavo lui mi ha preso di forza e con un balzo mi ha portato in cima ad una collina, era arida e non c’era vegetazione, e lì mi sono ritrovata sa sola... mi sono svegliata di sovrassalto e la cosa strana è che davanti ai miei occhi si è come creato un alone biancastro diventato poi rosso e poi nero e da quell’alone si sono create forme strane e strani essere fino a farmi comparire degli occhi... ho ripreso sonno questa mattina intorno le 7 …ma ancora adesso non riesco a togliermi dalla mente quegli occhi così strani …
 

Il video del giorno lo dedico a te  amico mio... oggi sono due anni e ancora sento nelle orecchie quella maledetta telefonata in cui mi dicevano che te n’eri andato... sto pensando al mio ultimo sogno in cui mi hai mandato un sms dicendomi “la vita è strana e quando meno te lo aspetti le persone possono tornare...”

Ogni tanto guardami da lassù...mi manchi
Sek